Il Simple Ledger Protocol (SLP) è un protocollo basato sulla blockchain di Bitcoin Cash che viene utilizzato per la creazione di token. Troppo complicato? Facciamo un passo indietro.

Molte persone tendono a utilizzare il termine criptomoneta e token in modo interscambiabile ma non sono esattamente la stessa cosa: mentre tutti i token sono criptomonete non tutte le criptomonete sono token.

Per spiegare meglio il concetto possiamo dividere le criptomonete in due categorie:

  • Coin: utilizzano la propria Blockchain;
  • Token: si appoggiano ad un’altra Blockchain.

È importante notare che le commissioni per l’invio di un token vengono pagate proprio nella coin della Blockchain a cui si appoggia.

ESEMPIO

Immaginiamo che esista una sola impresa di trasporti con furgoni verdi che trasporta solo scatole verdi. Il proprietario dell’impresa si accorge, però, che i suoi furgoni non sono mai pieni e decide di trasportare anche scatole di altri colori in cambio di un compenso. Ora immaginiamo di dover spedire una scatola blu, abbiamo due scelte: comprare un furgone e sostenerne i relativi costi (costo del furgone, assicurazione, bollo, revisione, etc…) o pagare l’impresa esistente affinché la spedisca per noi. Ecco, un token è proprio questo, un pacco blu che viene trasportato da un furgone verde.

Un token può essere sempre convertito in una coin: Tron (TRX) nato nel 2017 come un token sulla blockchain di Ethereum diventò una coin quando nel 2018 passò ad una propria blockchain.

Ora che abbiamo capito cos’è un token la domanda sorge spontanea: a cosa serve?

Esistono molti tipi di token, i principali sono:

  • Utility token: conferiscono al proprietario i diritti all’uso di determinati prodotti o servizi e utilizzati al di fuori del contesto in cui vengono scambiati, non hanno alcun valore. Alcuni esempi possono essere i punti del supermercato, di una compagnia aerea, etc…;
  • Asset token: rappresentano il diritto di proprietà di un determinato asset che viene custodito dall’azienda che li emette, alcuni esempi molto famosi sono Tether (USDT) per il dollaro e Paxos Gold (PAXG) per l’oro;
  • Equity token: funzionano proprio come le normali azioni e rappresentano il possesso di una società sottostante.

I token possono essere scambiati Peer-to-Peer senza alcun intermediario, consentendo un nuovo tipo di mercato digitale decentralizzato.

Se usiamo un po’ di immaginazione ci accorgiamo che qualsiasi cosa è tokenizzabile: i punti di giochi virtuali, i punti di un club tra amici, le licenze, le carte regalo, le azioni delle società e, addirittura, la proprietà di un immobile. Simple Ledger Protocol rende questa visione una realtà fornendo un protocollo per la creazione e lo scambio di token. Inoltre, ci sono strumenti che consentono all’emittente di un token SLP di inviare Bitcoin Cash a tutti i possessori di token, proprio come i dividendi che vengono pagati dalle società agli azionisti.

I token SLP possono essere facilmente creati, scambiati e gestiti sulla blockchain Bitcoin Cash in pochi secondi e costa all’utente solo frazioni di un centesimo per ogni transazione.

La creazione di un token SLP non è così difficile come potrebbe sembrare perché non è come creare una coin. Se vuoi imparare a crearne uno visita la sezione Guide del sito, non serve alcuna conoscenza della programmazione!